Tre Stelle sono poche! D'accordo?

 

 


domenica 31 dicembre 2006

Capodanno 2007

Ore 11.00 del 1 Gennaio del 2007.


L'
Italia si sveglia intontita, satolla, 



ancora ubriaca dai petardi e dai fuochi d'artificio delle piazze stracolme di persone desiderose di festeggiare.
Un nuovo anno è arrivato, con le solite speranze di pace, tolleranza, amore. E non è retorica spicciola diretta ai potenti della Terra, ma concreto desìo di una quotidianità diversa.
Ore 12.00 : ci si prepara al pranzo di Capodanno.
Ore 13.00 : i Media televisivi espongono il bollettino ufficiale delle vittime dei festeggiamenti, tra adulti e bambini, uno sterminio. Animali dispersi nelle strade perchè spaventati dai botti di mezzanotte, strade impraticabili, piene di pattume.
Ore 15.00 : ci si allontana dalle tavole imbandite, pronti ancora per l'ennesimo festino familiare.
Ore 18.00 : la prima passeggiata del nuovo anno. Un Must.
Ore 23.00 : il primo giorno è andato.
E tutto ricomincia daccapo.
E l' Italia ricomincia daccapo.
Ed è ancora scontro al governo tra maggioranza e opposizione, ancora la Chiesa e l'opinione pubblica contro gli omosessuali, ancora l'odio e il razzismo contro le minoranze e le varie etnìe. Ancora non riconosciuti sono i diritti basilari di chi è messo all bando dallo Stato e non è tutelato. Non c'è " PACS " e tutto è ancora come prima.
Ed è ancora povera l' Africa Nera, ancora bimbi che muiono di fame, mentre piccoli mendicanti senegalesi sono costretti a imparare l'arte dell'umiltà, chiedendo l'elemosina, degenerata in un vero e proprio sfruttamento infantile.
Ed è nuovo questo anno solo perchè una cifra è cambiata.
Tutto è come prima. Tutto ricomincia.
Ore 8.00 del 2 Gennaio 2007 : l' Italia è ancora l'Italia.

" Chi di te parla o scrive,
Che, rimembrando il tuo passato vanto,
Non dica: già fu grande, or non è quella?
Perchè, perchè? dov'è la forza antica,
Dove l'armi e il valore e la costanza?
Chi ti discinse il brando?
Chi ti tradì? qual arte o qual fatica
O qual tanta possanza
Valse a spogliarti il manto e l'auree bende?
"
( All' Italia -  Giacomo Leopardi ).

- julia - LaTogaStrappata® ( maredema ) 
Post Scriptum : Tanti Auguri



iononsonoio2
iononsonoio2 il 31/12/06 alle 11:38 via WEB
ogni anno si ripete..ogni anno le solite amputazioni per i botti e tutti gli anni a ripetere le stesse cose


JON.L
JON.L il 31/12/06 alle 12:55 via WEB
per me cambia molto poco, alla mattina del primo starò a letto un pò di più, alle 12 mangerò qualcosa ed all'una sarò al lavoro come ogni altro giorno... Il mutamento non nasce da una data, ma dalla concreta convinzione radicata in ognuno di noi che possiamo cambiare, noi per primi, nei gesti, nelle parole, nei fatti,nel porci ad ogni attimo della nostra vita, convinti che ogni attività che rispecchi realmente noi stessi e le nostre verità, potrà in qualche modo comportare un cambiamento anche in chi le osserva, subisce, condivide... Buon anno staff. di penna e calamaio e buon anno anche a Corsaro, nella speranza che il nostro confronto, non sia preso come scontro, ma solamente come incontro e scambio onesto di opinioni in cui crescere comprendere condividere e non dividere ne erigere barriere, un amichevole abbraccio anche a lui dunque da Jò


toshibaplus
toshibaplus il 01/01/07 alle 22:29 via WEB
si condivido. Credo anche io che porsi in modo positivo rispetto alle cose e rispetto all'inizio di un nuovo anno sia basilare. Siamo noi che rendiamo o meno i nostri giorni positivi Buon anno a tutti.


Utente non iscritto alla Community di Libero
Anonimo il 01/01/07 alle 14:52 via WEB
E chi se ne frega se l'Africa è ancora povera.


sissunchi
sissunchi il 01/01/07 alle 23:33 via WEB
Puoi sempre iniziare a fare qualcosa tu...il buon esempio serve sempre



julia974
julia974 il 04/01/07 alle 09:38 via WEB
Anche l'Italia è povera. E la tua risposta lo dimostra chiramente :) Buona Giornata :))





Reazioni:

0 Commenti:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Share

Twitter Delicious Facebook Digg Stumbleupon Favorites More