Tre Stelle sono poche! D'accordo?

 

 


martedì 26 dicembre 2006

Oppresso dall’ottusità umana scrivo…

CONSUMISMO, SISTEMA MONETARIO, POVERTA', SPRECHI, FAME NEL MONDO
P
ronzensare a quanti altri infiniti modi ci sono di gestire questo pianeta mi provoca nausea solo guardandomi intorno..
l'uomo e' talmente intelligente da risultare stupido nelle sue scelte, decisioni e prese di posizione .. l'avidità e l'irrefrenabile bisogno di accaparrarsi spazi, oggetti e materia rende il sistema in cui viviamo statico, vizioso e a dir poco obsoleto! costringendo ognuno di noi a considerare costanti e variabili che non hanno senso .. o meglio, ce l'hanno per chi, in questo modo, "conta", per chi ha il potere ..
ma il potere esiste per via del modo in cui viviamo e siamo costretti a vivere e a quei "pochi" che, come me, hanno la possibilità di perdere tempo davanti a un pc senza morire di fame, da la possibilità di arrogarci il diritto di ciò che possediamo .. !
in realta' il possesso delle cose, degli oggetti e' un concetto tanto primitivo quanto infettivo: dalla notte dei tempi la corsa al possesso ha scatenato guerre, violenze e ingiustizie .. il tutto per il sentimento intrinseco dell'uomo di sentirsi padrone di un qualcosa che, in verita', padrone non ha.
ora .. io dico: aboliamo il sistema monetario, sconvolgiamo i sistemi di attribuzione delle classi sociali (che probabilmente verrebbero a scomparire) .. un sol uomo per una sola causa:
il sano ed equilibrato sviluppo!
che la tecnologia sia in mano della collettività e le risorse Terrestri siano studiate dagli uomini di Scienza ed equamente distribuite a tutti .. che ognuno lavori per se e per l'altro che gli da la possibilità di esistere e che il piu' forte AIUTI il piu' debole e non si approfitti di lui !
solo fantasticherie!? non lo so .. forse arrivera' il giorno nel quale non solo io penso ciò che penso .. e allora le cose cambieranno !
la mia Speranza, in questo senso, morira' soltanto insieme a me ..

scritto da: ronzolomeo   su: Fluido Verbale


il.corsaro.nero
il.corsaro.nero il 26/12/06 alle 12:29 via WEB
Più che fantasticherie io le chiamerei utopie della ragione e buonismo natalizio, ritenere che sia possibile un'abolizione del sistema monetario e delle classi sociali equivarrebbe all'alienazione completa di ogni spirito di emulazione o di competizione del singolo individuo, un sol uomo una sola causa.... questo mi piace ancora meno perche ho sempre timore di un singolo che abbia in mano il pieno controllo. L'uomo nasce per evolversi e se lo stesso nn capisce che evitando influenze politiche atte al mero interesse personale può vivere meglio, allora che paghi per la sua ignoranza. Dobbiamo capire che chi governa è un nostro dipendente, non un VIP con privilegi speciali, e che se cambia il mandato che gli abbiamo assegnato deve uscire dalla politica e mai piu rientrarci, solo tramite il democratico mezzo dell'elezione avremo una vita piu simile ad esseri umani e meno schiavi in uso a poche persone. Quello che piu conta rimane il nascere, crescere e vivere con un idea propria fatta da proprie idee e convinzioni, e non inculcataci tramite terrorismo verbale e interessi di partito teorie che poi portano solo a una poltrona per VIP con licenza di uccidere la democrazia.


ronzolomeo
ronzolomeo il 05/02/07 alle 03:20 via WEB
"chi governa e' un nostro dipendente" ... questa si' che m'ha fatto veramente ridere!!! io saro' utopistico ... ma tu credi a Babbo Natale !! e se ti interessa sapere come la vedo, io penso che la democrazia non esista affatto nel sistema in cui viviamo .. sei solamente uno dei tanti che si e' fatto abbindolare ... e poi ... se ogni individuo deve sentirsi competitivo per accaparrarsi piu' denaro, quindi piu' beni terreni ... allora e' sbagliato essere competitivi !!! un uomo che sia veramente uomo e che capisca cosa significa essere uomo e non animale (ossia avere un cervello che e' "leggermente" piu' grande rispetto a quello di ogni altro essere vivente.. e USARLO) dovrebbe interessarsi a competere in fatto di genialita', di inventiva ... e non tentare di massacrare chiunque si metta davanti a lui e la "droga" che lo consuma (e mi riferisco alle cose)!!!!
cmq .. prendimi per pazzo, pensala come ti pare!! la vera felicita' non si riceve dal denaro, tantomeno dagli oggetti ... ma dalle relazioni umane vere e sincere ... il problema fondamentale e' che il 99% (e qui sono stato scarso..) delle persone non si rende conto nemmeno di quello che e' ... e vive in funzione di quello che ha.
saluti a tutti !


neronero2006
neronero2006 il 26/12/06 alle 15:42 via WEB
Uno studio pubblicato dalla confcommercio rivela che, per il natale 2006, le famiglie italiane, hanno speso, solo in beni alimentari, ben 6 miliardi di euro. (Ripeto, miliardi di euro, non di lire!) La sproporzione rispetto a paesi dove, persino un pugno di riso al giorno, può rappresentare una ricchezza, è eclatante ed evidente. Senza ridurre tutto alla politica, è innegabile che le parole del blogger facciano riflettere, soprattutto in giorni di consumo sfrenato. Saranno forse utopie o fantasticherie, ma personalmente, mi rallegro che ancora ci sia qualcuno, pronto a desiderare o sognare, una maggiore equità nella ripartizione delle ricchezze (come lui dice anche tecnologiche), sul nostro pianeta.

Reazioni:

0 Commenti:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Share

Twitter Delicious Facebook Digg Stumbleupon Favorites More